Monthly Archives: February 2017

Disclaimer

Standard
Disclaimer

Hi, this is a short introduction that will stick to the top of the page to remind you that the entire content of this blog dates back to a long time ago. I will probably update it from time to time with more recent content. However, I need my readers to keep in mind that they are going to read about chunks of my life that belongs to the past. I find that some thoughts might be worth a try. I hope you’ll enjoy.


Ciao, questa breve introduzione rimarrà fissa all’inizio della pagina per ricordarvi che tutti i contenuti di questo blog risalgono a molto tempo fa. È probabile che li aggiorni in futuro, aggiungendo qualche riflessione e contenuti nuovi. Tuttavia, quello che leggerete di seguito sono frammenti del mio passato che a quel periodo appartengono. Ad ogni modo, trovo che alcune delle riflessioni fatte allora si meritino almeno un’occasione per essere lette. Spero che, alla fine, lo penserete anche voi.

Advertisements

Hi, my name is…

Standard
Hi, my name is…

Oggi vi vorrei presentare Silvia. Silvia è una ragazza che scriveva regolarmente fino a qualche anno fa. Tutto è iniziato con il sogno di diventare giornalista, poi trasformatosi in un altro sogno, quello di frequentare la scuola interpreti.

Nel lontanissimo 2008, Silvia gia frequentava la suddetta scuola, tuttavia non aveva messo da parte la passione per la scrittura. E quindi ha continuato, anche piuttosto regolarmente, un po’ per se stessa e un po’ per gli altri.

Dopo un periodo piuttosto buio, in cui la scrittura aveva perso il  potere curativo che aveva avuto fino a quel momento, Silvia ha capito che ciò era dovuto all’essere riuscita a mettersi alle spalle una delle sue più grandi preoccupazioni. Adesso, se ne profilava un’altra all’orizzonte, ma quello che Silvia scriveva riguardo a questa non sentiva di poterlo condividere.

Due anni dopo quel periodo pessimo, in cui nemmeno la scrittura si è rivelata essere d’aiuto, Silvia si è ritrovata a leggere un pezzo scritto di suo pugno e vecchio di sette anni. E, improvvisamente, ha deciso che c’era una parte di sé che avrebbe voluto far tornare alla luce. Due anni dopo quel periodo pessimo, nonché sei primavere più tardi rispetto alla data di quel fatidico post ritrovato, Silvia era consapevole che ora sarebbe stato difficile curare la sua preoccupazione più grande con la scrittura, tuttavia erano in troppi a non conoscere quella Silvia e lei sentiva di doversi rivelare oppure, in taluni casi, di farsi riscoprire.

Ed ecco che io oggi ve la presento, questa Silvia, e vi chiedo, se mai vi capiterà di imbattervi in nomi e cognomi, parole strane e concetti ancor più bizzarri formulati nei lontani 2008 e 2009, di darle il beneficio del dubbio, di tenere a mente che certe cose sono state scritte in una fase post adolescenziale ormai più che superata (ma non per questo rinnegata) e di lasciarvi stupire da altri contenuti, successivi, più lontani nel tempo, i contenuti per cui io, oggi, penso che Silvia sia degna di essere presentata.

Hi, my name is Silvia, and here’s something about me I’d like to share with you 🙂